Un buon stallone per un accoppiamento labrador

Voto Articolo
[Voti: 19    Media Voto: 3.7/5]

LO STALLONE PER ACCOPPIAMENTO LABRADOR

La scelta dello stallone è fondamentale per il miglioramento della razza.

Lo stallone di qualità deve essere un cane ben equilibrato, conforme allo standard ma con caratteristiche extra che possano portare qualità mancanti alla femmina.

In questo sito vogliamo presentare alcuni stalloni disponibili per accoppiamenti con femmine idonee alla riproduzione, con uno sguardo agli stalloni del passato, perché senza la storia non ci sarebbe futuro nella nostra splendida razza.

La nostra idea è quella di fornire un servizio che va dalla scelta dello stallone più adatto alla femmina ad un aiuto pratico per quanto riguarda l’accoppiamento e la nascita della cucciolata.

L’importanza della scelta di un buon stallone per un accoppiamento labrador

Ci siamo passati tutti, si ama alla follia il nostro labrador tanto che viene il giorno in cui si accende anche l’idea di farlo accoppiare, l’occhio del proprietario non è mai molto obiettivo, tanto che ogni labrador può sembrare un ottimo esemplare, anche se in realtà non sempre è così. Questo atteggiamento porta ad effettuare accoppiamenti non ben ponderati, con risultati spesso mediocri. Prima di procedere a un BUON accoppiamento deve essere presente in entrambi i cani un requisito fondamentale: il PEDIGREE. Un certificato rilasciato dall’ENCI che attesta la genealogia del cane e che ne assicura la purezza. Inoltre il cane deve essere un esemplare in linea con lo standard, un buon rappresentate per la sua razza –> vedi STANDARD.

Per verificare la rispondenza allo standard occorre affidarsi ad esperti giudici per cui la frequentazione di esposizioni nazionali,  internazionali o raduni di razza è fondamentale per comprendere i pregi ed i difetti che ogni soggetto estrime rispetto allo standard ideale.

Lo stallone e la fattrice rispettano lo Standard? Sia lo stallone che la fattrice hanno il pedigree? Se la risposta è NO, si deve abbandonare l’idea di effettuare l’accoppiamento, per il bene della razza. Se la risposta è Sì cioè i cani sono in linea con lo standard e sussiste il pedigree, entrambe le parti (fattrice e stallone) dovrebbero effettuare innanzitutto gli esami necessari.

ESAMI SU FATTRICE E STALLONE PER UN ACCOPPIAMENTO LABRADOR

Per esami necessari si intende: displasia dell’anca e displasia del gomito in primis, ma anche il controllo sulle oculopatie.

  1. DISPLASIA DELL’ANCA: serve obbligatoriamente il certificato internazionale del controllo, rilasciato dopo visita (a 12 mesi) presso un veterinario abilitato e classificazione ufficiale da parte di enti accreditati quali – in italia: Fondazione Saluteanimale.it – Celemasche.it  o anche esteri come BVA.
  2. DISPLASIA DEi GOMITI: serve anche qui obbligatoriamente il certificato internazionale di controllo rilasciato dopo visita (a 12 mesi) presso un veterinario abilitato e classificazione ufficiale da Fondazione Saluteanimale.it, Celemasche.it, BVA o altri enti italiani o esteri accreditati.
  3. OCULOPATIE: sono un altro grave problema che affligge la razza per cui è sicuramente da richiedere un certificato di controllo da oculopatie, da rilasciare ogni anno (ha validità 1 anno), da Veterinari specializzati e accreditati al rilascio del certificato.

Solo nel caso il cane abbia compiuto questi esami, con i risultati necessari, si potrà far accoppiare con un cane di analoghe caratteristiche.

Questo sito web vuole semplificare la vita a chi sta cercando uno stallone per un accoppiamento labrador con determinati requisiti mettendo in vetrina diversi soggetti che rispettano tutti i requisiti sanitari, di bellezza e di carattere per l’accoppiamento che potrà essere allora valutato in base a fattori e requisiti più soggettivi.

TEST GENETICI SU FATTRICE E STALLONE PER UN ACCOPPIAMENTO LABRADOR

Potrebbe essere inoltre utile (per conoscere il profilo dei nascituri), effettuare il Coat Colour Test, il test genetico per il colore del pelo del labrador che si può facilmente effettuare con un campione di cellulare gengivali, e può dirvi di quale gene è portatore il vostro cane. Un laboratorio che esegue questo test come altri quali Pra o la Prcd è Laboklin. Si precisa che i soggetti compresi nell’elenco stalloni del presente il profilo genetico del colore è noto.

Per un accoppiamento etico è inoltre tenere inoltre in considerazione l’età del cane.

Riguardo all’ETA’ giusta per far accoppiare il proprio labrador, c’è da fare una distinzione in base al sesso dell’animale: – il MASCHIO potrà iniziare a fare qualche monta verso il compimento dell’anno e mezzo (18 mesi) per smettere poi verso i 9 anni. – la FEMMINA invece ha un periodo più lungo, proprio perché sarà lei a portare avanti la gravidanza, perciò si consiglia di farla accoppiare dai 24 mesi in poi o comunque dopo il terzo calore per poi smettere verso i 7-8 anni massimo. Per la femmina il numero massimo di gravidanze, oltre le quali non è bene andare è di 4/5 con un intervallo di almeno 2 calori (1 anno, 1 anno e mezzo) tra una gravidanza e l’altra.

Un buon stallone per un accoppiamento labrador è alla portata di tutti

stallone per un accoppiamento labrador micprima
Con esami e test alla mano, solitamente è il proprietario della fattrice a contattare il padrone dello stallone, per cui se sei in questa condizione vai alla sezione Stalloni del presente, dove potrai scegliere lo stallone per un accoppiamento labrador corretto e trovare i contatti dell’allevatore. Prima di effettuare la MONTA, dovranno essere presi tutti gli accordi tra le due parti, per questo rimandiamo all’articolo dove indichiamo le nuove regole dell’Enci riguardo la Monta.